Tuesday, January 18, 2011

5 anni a Dublino

Cinque anni a Dublino, cinque anni lontano dalla patria. Mi faccio gli auguri oggi, celebrando un giorno che ha cambiato la mia vita, piú in bene che in male, un giorno che ha sconvolto la mia vita in certi sensi.

Cinque anni fa, il 18 Gennaio 2006 mi imbarcai sul mio primo volo della mia vita per Dublino, con un biglietto di sola andata acquistato poche settimane prima, all'annuncio della data della mia sessione di laurea, agli inizi di Dicembre 2005. Il primo anno passó lentamente, tutti gli anni successivi sempre piú velocemente.

Vivere lontano da casa, da amici di vecchia data e famiglia non é facile, ma non voglio cadere in basso scrivendo un post melodrammatico o autocelebrativo. In cinque anni ho imparato che in altri paesi del mondo avanzato viaggiare per lavoro é normale.

Anche in Irlanda si trovano tanti lavoratori irlandesi che han lasciato la propria cittá magari a 300 km dalla capitale in giovane etá per frequentare l'Universitá o il College o semplicemente per lavoro, e credetemi 10, 20 anni fa 300 km in Irlanda erano come 1000 in Italia.

Negli Stati Uniti le grandi metropoli dove son concentrate i quartier generali delle grandi aziende sono poche e localizzate, tantissimi giovani vivono fino a 6 o 7 ore di volo da casa sin dalla giovane etá. Certo sarebbe molto piú facile passare la propria vita o maggior parte di essa nei pressi del luogo dove si é cresciuti ma purtroppo nel mondo odierno per chi sogna un lavoro in alcune categorie ció non é possibile. Parlo di chi fa ricerca, di chi intende lavorare in una grossa azienda. Non si tratta di lavori di serie A contro lavoro di serie B, semplicemente di lavori come tanti. Ognuno di noi ha una passione ed un talento ed é bene seguirlo, purtroppo a volte occorre spostarsi o fare compromessi.

La mia storia é questa qui. Il mio primo lavoro fu in un Pub, pochi giorni, giusto per pagarmi le spese dell'Ostello. Non avevo una camera o una casa dove soggiornare quando arrivai. Dovetti cercarla ed in pieno boom non era una cosa facile, credetemi. In aggiunta arrivai nel bel mezzo del Six Nations, momento in cui l'Irlanda é di solito piena di turisti e gli ostelli sono sempre senza posti letto.

Il mio secondo lavoro fu in HP, il mio terzo lavoro in Google. Decisi poi di cercare lavoro nel settore delle telecomunicazioni, convinto che questo settore fosse destinato, grazie alla ricerca ed al conseguente progresso tecnologico, a crescere a dismisura e ad una lunga vita, visto che il bisogno di base, il comunicare, non potrá mai scomparire, essendo un bisogno basilare di ogni essere umano.

La mia scelta fu appropriata, oggi mi ritrovo con tre anni di esperienza in questo settore, un bagaglio culturale che nessuno puó sottrarre da me e che continua a crescere. Ho conosciuto centinaia di professionisti, alcuni son devuti miei grandi amici.

Il motivo per cui son contento della mia scelta é la mia crescita professionale, l'esperienza. Senza questo trasferimento non sarebbe mai stato possibile, perché ci sono delle professioni che non esistono o sono rare, purtroppo, in questo momento nel nostro paese. Se mi fossi lasciato trarre in tentazioni da offerte materialmente allettanti ma non altrettanto dal punto di vista professionale oggi mi ritroverei probabilmente in brutte acque, senza un'esperienza adeguata e magari senza lavoro. Quelli che son venuti in Irlanda attirati da stipendi, non da opportunitá, quelli che han rinunciato alle proprie aspirazioni per uno stipendio temporaneamente piú alto di quello ottenibile nel proprio settore oggi non sono felici delle proprie scelte come me, o almeno non si ritrovano nella mia situazione.

La vita é fatta di opportunitá e di scelte, per fortuna ne ho fatte alcune giuste. Auguri a me ed a tutti gli Italiani in Irlanda.

Saluti da Dublino

5 comments:

TopGun said...

Buon anniversario :)

Hai scritto un post originale, vero,autentico.
Best wishes!

bacco1977 said...

Tantissimi auguri Alf.
Mamma mia, gia' sono 5 anni!!
Ricordo quando ti incontrai i primi tempi, in una DUblino ancora in pieno boom economico. Una bolgia totale :D

Hai centrato parte del punto. La crescita personale e professionale. Purtroppo, di contro, il prezzo da pagare e' comunque alto in termini affettivi.

Non e' una scelta facile e soprattutto, non e' per tutti.
Tantissimi auguri

Mezzos@ngue said...

TopGun grazie per gli auguri.
Bacco, grazie anche a te. Si 5 anni, 1 lustro. E' incredibile. Non immaginavo a 23 anni quale percorso la mia vita avrebbe preso. Verso il mio 24esimo compleanno cominciai a pensare all'ipotesi Dublino, dopo 7 mesi ero qui e sono ancora qui e son contento della mia scelta vista la tremenda crescita professionale che non avrei mai potuto sperimentare, purtroppo, nel bel paese. Tra 5 mesi festeggiamo i tuoi 4 anni...

Aldo said...

Complimenti!!

Violet said...

Bellissimo Blog e bellissimo articolo ''riassuntivo'' se vogliamo dei tuoi primi 5 anni in Irlanda. Sto per prendere anch'io quell'aereo che hai preso tu 5 anni fà, per ora solo un sopralluogo/vacanza di quattro giorni, ma nelle retrovie l'idea di scegliere l'Irlanda è sempre meno soltanto un'idea. Tksss :))

Condividi questo post con i tuoi amici!!